BOX OFFICE: WEEK END 12 APRILE 2013

Jack 20 aprile 2013 0

Dopo una lunga (lunghissima) assenza, torna l’appuntamento col BOX OFFICE: la Top 5 dei film più visti nelle sale italiane e in quelle USA.
Ringraziando l’eccellente mymovies.it per i dati e per le trame (che d’ora in poi troverete sotto ogni video), vi lascio alle classifiche vere e proprie:
 
 
 
 
BOX OFFICE ITALIA

Benvenuto Presidente!     (commedia, Riccardo Milani) € 412.966


Peppino è un bibliotecario col vizio delle storie e della pesca alla trota. Onesto e genuino, vive in un piccolo paese di montagna sognando un futuro migliore per il suo unico figlio, venditore rampante di un articolo sportivo. A Roma intanto destra, sinistra e centro discutono le sorti del paese e l’identità del nuovo presidente della Repubblica. A sorpresa e per provocazione viene eletto Giuseppe Garibaldi. Generale, patriota e condottiero italiano naturalmente defunto il cui nome e cognome è stato però ereditato da almeno cinque italiani. Peppino si fregia di quel nome e dell’età giusta per ricoprire la carica di presidente. Eletto suo malgrado, viene prelevato dalle sponde del fiume e condotto a Roma. Pescatore di trote e di sogni, viene risolutamente invitato a rinunciare al mandato. Ma al momento di pronunciare il discorso alla Camera, Peppino Garibaldi avverte l’opportunità di fare qualcosa e di cambiare finalmente il suo Paese. Rifiutate le dimissioni e con l’aiuto di un’avvenente vice segretario ricomincerà dagli italiani.

Come un tuono     (thriller, Derek Cianfrance) € 422.998


Luke è un pilota di motociclette, impiegato in uno spettacolo ambulante. Dovrebbe partire al seguito del carrozzone per una nuova meta, ma scopre di avere un figlio, Jason, nato da una breve relazione con Romina, una ragazza del posto. Resta, dunque, nella provincia dello stato di New York, per provvedere alla sua nuova famiglia e impedire che suo figlio cresca senza un padre, come è accaduto a lui. Le rapine in banche e le fughe in moto sono il metodo più veloce per procurarsi tanti soldi e in fretta, ma “chi corre come un fulmine, si schianta come un tuono”, ed è così che la folle corsa di Luke si arresta davanti alla recluta di polizia Avery Cross, anch’egli padre da poco. Quindici anni dopo, Jason e il figlio di Avery stringono amicizia al liceo, ma il passato che li lega riaffiora e la vecchia violenza chiama nuova violenza.

Ci vediamo domani     (commedia, Andrea Zaccariello) € 627.803


Marcello Santilli (Enrico Brignano) è continuamente alla ricerca dell’occasione della vita, ma le sue grandi idee per arricchirsi in modo facile e svoltare si rivelano sempre delle fregature. Con una moglie stufa di fargli da madre e una figlia che ha poca stima di lui, Santilli, ormai ridotto sul lastrico, ha un’ultima micidiale trovata: aprire l’unica agenzia di pompe funebri in uno sperduto paesino della Puglia popolato solo da ultranovantenni, quindi tutti potenziali “clienti”. Ma il tempo passa e i vecchietti del luogo non mostrano alcun segno di cedimento…

Bianca come il latte, rossa come il sangue     (commedia, Giacomo Campiotti)
€ 693.358


Leo è un ragazzo di sedici anni, per lui la vita può avere solo due colori: il bianco e il rosso. Non si pettina mai, ama giocare a calcetto, ascoltare la musica a tutto volume per non pensare. Detesta fare i compiti ma se ne frega perché sa che li copierà. La scuola è bella ma solo al pomeriggio, quando non ci sono i prof, il bianco indica il vuoto assoluto, il silenzio, la noia e fa paura. Da evitare. Il rosso invece è il sangue che pulsa nelle vene prima di una partita, è il colore dei capelli fulvi di Beatrice, la ragazza dei suoi sogni. Farebbe qualunque cosa pur di attirare la sua attenzione perché è innamorato, è pazzo di Beatrice anche se lei ancora non lo sa. Quando finalmente trova il coraggio di avvicinarsi alla ragazza, scopre che Beatrice sta attraversando un grande dolore. Di fronte alla sofferenza della ragazza, Leo si trova a crescere e fare delle scelte, appoggiato inaspettatamente da adulti sui quali non avrebbe mai sperato: i genitori e il professore idealista e anticonvenzionale. E poi c’è Silvia, l’amica fedele, la confidente di ogni suo timore.

OBLIVION     (azione, Joseph Kosinski) € 1.558.300


Nella seconda metà degli anni 2000 la Terra è stata devastata da una guerra nucleare che gli umani hanno combattuto e vinto contro gli invasori alieni. La Luna è stata distrutta e questo ha causato terremoti, tsunami e diversi sconvolgimenti che hanno reso il pianeta una landa desolata in cui è possibile solo scorgere qualche rovina di quel che è stato.
In seguito alla devastazione l’umanità è in esodo su Titano mentre sul nostro mondo gli ultimi impiegati si assicurano che i grossi macchinari che prosciugano le risorse naturali (per generare energia utile alla vita sul nuovo pianeta) non siano distrutti dai pochi alieni rimasti. Due di questi impiegati, quasi arrivati al termine del proprio impiego, si imbattono in alcuni astronauti lanciati nello spazio decenni prima ma ora atterrati rovinosamente, che il sistema inspiegabilmente riconosce come “minacce”.

 
 
 
 
BOX OFFICE USA

LA CASA     (horror, Fede Alvarez) $ 9.500.000


Tre ragazze e due ragazzi, divisi in coppie e per tipologie umane (i fratelli con problemi, la fidanzatina, la pragmatica, il professore) si recano in una casa nel bosco per il weekend. L’intenzione è di aiutare una di loro a chiudere con la droga, passando con lei i primi giorni di astinenza.
Ed è proprio la più fragile la prima ad essere posseduta da un demone evocato dalla lettura di alcune pagine di un volume ritrovato negli scantinati. Spaventata da quanto sta accadendo la ragazza chiede aiuto agli altri i quali, scambiando il delirio per crisi d’astinenza, rifiutano di lasciare il posto, almeno fino a che non cominciano a susseguirsi orrende possessioni e mutilazioni autoinferte.

G.I. Joe – La vendetta     (avventura, Jon Chu) $ 10.800.000


La squadra dei G.I. Joe è attirata in un’imboscata e praticamente decimata. Sopravvivono in pochissimi, il mandante della strage è il Presidente degli Stati Uniti, o almeno dice di esserlo, in realtà Zartan ha preso il suo posto per aprire la strada verso la Casa Bianca ai Cobra, che hanno un piano per disarmare gli arsenali nucleari delle principali potenze mondiali e poi minacciarle con nuove armi di distruzione. Solo tre uomini hanno capito cosa sta succedendo, per mandare a monte il piano dovranno fare nuove alleanze con ex nemici e andare a trovare il “Joe” originale.

I Croods     (animazione, C. Sanders, K. De Micco) $ 13.200.000


C’era una volta l’età della pietra, quando gli uomini stavano nelle caverne per proteggersi dalle bestie feroci e trovare di cosa cibarsi significava rischiare la vita. Tutto era molto diverso, allora, tranne … l’adolescenza. Eep è la figlia maggiore dei Croods e non ce la fa più ad accontentarsi della mera sopravvivenza; vuole uscire, curiosare, in una parola: vivere. Perché mai tutto ciò che è nuovo dev’essere considerato letale? Eep proprio non se lo spiega e, quando incontra Guy, si mette al suo seguito, rivoluzionando la propria esistenza e quella di tutta la famiglia.

Scary Movie 5     (commedia, Malcolm Lee) $ 15.153.000


Dopo che Charlie Sheen (che interpreta se stesso) è stato ucciso da un fantasma nella sua camera da letto in cui si stava dando da fare con Lindsay Lohan (anche lei nei propri succinti panni) i suoi tre figli vengono rapiti e ritrovati dopo qualche tempo in un’abitazione nel bosco. Sono affidati allo zio Dan e a sua moglie Jody ma ben presto appare chiaro che con loro è entrato nella casa anche uno spirito malvagio. Così sia il lavoro di Dan (che sta testando droghe sugli scimpanzé per sviluppare la loro intelligenza) che le aspirazioni di Jody di diventare l’etoile nel balletto in cui danza subiscono forti interferenze.

42     (biografico, Brian Helgeland) $ 27.250.000


Brian Hegeland ha ricevuto il premio Oscar come sceneggiatore per L.A. Confidential nel 1997 e numerose nomination per i film di successo Mystic River, Man on fire, Pelham 1-2-3 e Robin Hood (di Ridley Scott). Nelle vesti di regista e sceneggiatore sta realizzando un nuovo progetto: un film sulla storia di Jackie Robinson, il primo giocatore di baseball di colore ad essere entrato a far parte della Major League Baseball. L’allenatore Branch Rickey, mentre guidava i Brooklyn Dodgers, ebbe la lungimiranza di assumere per la prima volta un giocatore afro-americano: la prima partita di Robinson fu giocata il 15 aprile 1947. Robinson vinse il premio come miglior Rookie dell’anno, il National League MVP, divenne un campione nelle World Series e fu introdotto nella Hall of Fame nel 1962. La sua entrata nelle Majors Leagues aprì le porte a legioni di giocatori di baseball non bianchi e contribuì in modo determinante al Movimento dei diritti civili. Nel film sono stati confermati gli attori Harrison Ford nel ruolo di Branch Rickey e Chadwick Boseman per interpretare la parte del giocatore Jackie Robinson.

 

Leave A Response »