COTTO & BEVUTO: ALLA SCOPERTA DEL RUM ZACAPA

Il Cinico 4 febbraio 2013 0

Ho avuto la fortuna proprio questa settimana, più precisamente martedi, di esser stato invitato ad un incontro presso il NU LOUNGE, locale molto alla moda in pieno centro storico a Bologna, incontro organizzato da Diageo Italia, distributore che tra i tanti e famosi Brand, commercializza quello che per molti è uno tra i primi rum di rilevanza mondiale, ovvero il RUM ZACAPA. Relatore della giornata Mario Navarro, ovvero il ZACAPA RUM’S EUROPE BRAND AMBASSADOR, persona che, contrariamente all’etichetta del suo ruolo, è di una gentilezza e simpatia unica, nato in cile, ma trasferitosi in Guatemala, adesso vive in spagna, seguendo il mercato europeo appunto.

La storia : intanto cominciamo con il dire che Zacapa è un rum guatemalteco, paese ricco di vegetazione, vulcani e montagne altissime, regione antica abitata dalle divinità Maya. Ci sono 2 elementi importantissimi che contraddistinguono Zacapa da altri rum (senza far classifiche di quale sia il migliore, ognuno fa le sue valutazioni), l’affinamento nelle botti che avviene nella “casa sopra le nuvole”, come la definiscono loro, ovvero il monte ad altezza di 2300 mt slm (nella foto), fattore che non è un vezzo, ma ben sì un elemento che caratterizza l’invecchiamento nelle botti. Altro elemento che per noi europei puo essere considerato una curiosità, ma che per il popolo gualtemalteco invece è simbolo di una storia antichissima, ovvero la fascia intrecciata che stringe la bottiglia di Zacapa, chiamata Petate (foto qui accanto), foglie di palma essiccate ed intrecciate, seguendo un antica arte risalente al periodo del 1400 a.C.. Pensate che oltre 350 persone si mantengono grazie al lavoro che l’azienda Zacapa da loro per la produzione di queste Petate (circa 2000 fasce al mese), è una forma di “spirito di appartenenza dell’azienda al suo territorio e viceversa”. Altro elemento distintivo di questa azienda, è che la Blend Master di Zacapa è una donna, Lorena Vasquez, infatti dicono molti che sia per questo motivo che Zacapa piace trasversalmente a tutti ma molto anche alle donne.

La Gamma : Zacapa ad oggi produce 3 diversi tipi di rum, che sono: Zacapa 15 solera, Zacapa 23 solera gran reserva, Zacapa 23 etiqueta negra solera gran reserva e Zacapa XO solera gran reserva Especial,tutti e 4 importati in Italia.

Pensate che l’Italia è il mercato più importante per il Ron Zacapa in Europa, al secondo posto la Germania e al terzo, un po’ a sorpresa la Repubblica Ceca. Impressionante il metodo di invecchiamento in botte, riprende in qualche modo il famoso stile solera, rivisto alla loro maniera, con passaggi in botti di diverso tipo, perfino botti che vengono bruciate all’interno, per finire in botti utilizzate precedentemente per Bourbon e Cherry.

Curiosita’ : per fare capire l’escalation che Zacapa ha fatto negli ultimi ’30/’40 anni a livello mondiale, Mario Navarro ci ha detto che il Brand Zacapa è stato inserito nel 2012 tra i 100 brand di lusso al mondo dalla World Luxury Associacion, insieme ai vari Ferrari, Bentley, Cartier, Prada …..etc etc, cosa che sinceramente mi ha colpito, perché in fondo Ron Zacapa non ha prezzi così esagerati, ovvio non è un rum da miscelare con la Coca Cola o per il mojito, ma infondo lo possiamo bere tutti ogni tanto.

La serata al Nu Lounge si è conclusa con una dimostrazione/esibizione del bravissimo Daniele Della Pola, barman e co-titolare del locale stesso, vero showman dietro al banco, con cocktail fantasia a base Zacapa, Daniele che nel 2011 ha partecipato e vinto la
«42Below Cocktail World Cup», con il cocktail “Elisir d’amore”, manifestazione tenutasi in Nuova Zelanda, presentandosi vestito come Al Pacino, distribuendo banconote false con la sua faccia stampata sopra e facendo subito Show.

Per chiudere dico che io non parlo da intenditore di distillati o Amante del Rum, sì mi piace, ma quello che mi ha affascinato di più nella giornata di martedi, è stata la passione con cui le persone che ruotano intorno a questo mondo (i distillati appunto), riescono a trasmettere, passioni, luoghi, personaggi, tutto cio è molto romantico, bisognerebbe pensarci quando si sorseggia un buon rum, magari in compagnia della persona che si ama, o di amici.

Cordiali saluti.

 

Leave A Response »