CURIOSITA’ (PLEASE, DON’T KILL THE CAT!): SAM PECKINPAH? MAI SENTITO

The cat 26 agosto 2012 1


Pochi sanno della sottile rivalità che correva tra due grandi registi del cinema western, Sergio Leone e Sam Peckinpah. Siamo agli inizi degli anni ’70, e Sergio Leone Aveva in progetto un film sulla rivoluzione messicana (che usci con il titolo “Giu la testa”, 1971).
Per questo progetto aveva chiesto personalmente a Sam Peckinpah di dirigere la pellicola. Il rifiuto non solo fu secco e deciso, ma di una arroganza e maleducazione che fece andare su tutte le furie Sergio Leone. Pare che Il Peckinpah non nutrisse grande sipatia per Leone, e che lo considerasse una sorta di principiante in quello che invece riteneva essere il suo campo di eccelenza: il western.

Proprio per questo  motivo il nostro Sergio Leone decise non solo di girare personalmente e con la masima cura “Giù la testa”, ma volle anche giocare un brutto scherzo al rivale. Decise quindi di rielaborare in chiave umoristica il piu grande capolavoro di Peckinpah, “Il mucchio selvaggio” (1969) con il film “Il mio nome è nessuno” (1973). Volle poi “omaggiare” il rivale con la famosa scena del cimitero, incidendo il suo nome su una lapide, e con Terence Hill che ne scandisce il nome a chiara voce.

 

One Comment »

  1. Tania 23 settembre 2012 at 13:24 - Reply

    Eccezionale, anche se non amo troppo il genere, i film di Leone sono quelli che riescono a farmi restare davanti allo schermo..alla faccia del rivale!

Leave A Response »