PILLOLE A MOTORE: FINALMENTE QUALCOSA SI MUOVE – RENAULT ZOE

Il Cinico 29 ottobre 2012 0


Per la prima volta l’avevo vista l’anno scorso al Motor Show proprio a Bologna, sotto forma di prototipo, e mai e poi mai avrei immaginato che a distanza di solo un anno sarebbe stata messa sul mercato.
La Renault ZOE infatti sarà in vendita da fine 2012 , e questa volta , contrariamente ad altre (vedi NISSAN LIFE),  anche il prezzo sarà abbordabile…sempre per essere un’auto completamente elettrica.
Ciò che mi fa veramente piacere e ben sperare (odiando io il petrolio, i petrolieri e tutto ciò che ci circola intorno), è che un’azienda del calibro di Renault esca con un’autovettura a tutti gli effetti uguale ad una qualsiasi media, come Peugeot  208 o ad una Renault Clio, ovvero con 5 posti a sedere, un bagagliaio di 388 litri e una lunghezza di 4,08 metri.
Il prezzo, come dicevo, è di circa 20000 euro, più l’affitto mensile delle batterie di 79 euro. I tempi di ricarica delle batterie vanno dalle 3 alle 9 ore, a secondo della potenza erogata dal punto di carica, la sua autonomia di circa 210 chilometri con il “pieno”.
I vertici di Renault prevedono di venderne circa 150000 all’anno, sopratutto sul mercato europeo.
In Francia per questo tipo di auto è previsto uno sgravio fiscale di circa 5000 euro, cosa che ci auspichiamo avvenga anche in Italia, oltre all’installazione di colonnine per la ricarica di energia.
E’ indubbio che l’autonomia cosi limitata è ancora molto penalizzante, ma pensate a 2 cose: la prima che quando parte una casa automobilistica così grande a fare un’auto così di serie, le altre non tarderanno molto ad adeguarsi, mentre la seconda è che ci sono tantissime persone, ma sopratutto enti, che con l’auto, fanno meno di 200 km al giorno (vedere comune o dipendenti Hera).
Sono straconvinto che tra un anno le auto elettriche che usciranno (si parla già  della Golf 7), percorreranno almeno un 20% in più dei chilometri percorsi oggi dalla ZOE.
Venendo all’aspetto e alla linea di questa ZOE, come vedete dalle foto, ha una linea filante e moderna, con un accenno nella fiancata alla Toyota Yaris, ed un anteriore in stile Renault.
Ovvio che la bellezza è soggettiva, molto più oggettiva invece è l’urgenza di invertire la rotta, con fonti di energia alternative al petrolio, e speriamo che questa ZOE sia la leva per smuovere un po’ le altre aziende, poi vediamo se gli stati ci metteranno anche la loro parte, con sgravi fiscali o noleggi agevolati per chi vorrebbe fare qualcosa per il bene di questa Terra, ma economicamente non può farlo.
Attendiamo fiduciosi nuove, perché a noi piacciono i rombi dei motori, ma teniamo ancor di più alla nostra salute, pur sapendo che l’inquinamento da scarichi di auto non è il peggior dei mali.

AVANTI CON I CARRI, BRAVA RENAULT (e chi se ne frega se è un azienda francese)!

 
 
FOTOGALLERY


 
VIDEOGALLERY


IL TRAILER PRESENTATO AL SALONE DI GINEVRA 2012

PRESENTATION – ZOE PREVIEW FAST CHARGE

RENAULT ZOE ELECTRIC CAR EV CONCEPT TEST DRIVE


 

Leave A Response »