QUARTO SPETTACOLO: LE PERNACCHIE DI ZIO OSCAR

Jack 26 marzo 2013 0

Il tempo vola (ma davvero)!
E’ già passato un mese dal primo post di QUARTO SPETTACOLO (e ancora non sono riuscito a spiegarvi il perché di questo nome).
Sì, il tempo, l’avversario di molti, la speranza di altri.
Se nel primo numero di M3 Magazine vi ho parlato di Oblivion, che ancora non è nemmeno uscito nelle sale, in questo secondo (online, guarda caso, oggi: M3 Magazine n°2) vi ho raccontato di un qualcosa successo proprio 30 giorni fa.
Avanti e indietro nel tempo. Senza una Delorean, senza Einstein, un McFly qualunque o un Doc dai capelli scompigliati (e vedrete più avanti che “brutta” fine ha fatto quel geniale scienziato!).
 
 
LE PERNACCHIE (DI ZIO OSCAR)
Razzie-Awards
Los Angeles, fine febbraio. In 2 serate ben distinte sono stati premiati il meglio e il peggio (non esattamente in questo ordine) della scorsa stagione cinematografica.
Dei vincitori ne ho già parlato nell’articolo(ne) su M3 Magazine, qui “vi ho portati” per un più divertente approfondimento.

L’idea di premiare il peggio è geniale.
L’aver trasformato una serata organizzata tra (molti) amici per vedere lo show TV degli Oscars, poi finita in una goliardica finta premiazione del film più brutto dell’anno, in un premio vero e proprio è davvero una cosa da americani (nel bene, e nel male). Bisogna, in effetti, riconoscer loro la capacità di creare eventi dal nulla, di credere in chi crede nelle sue intenzioni e combatte per farle diventare cose concrete (questo è, ovviamente, il bene); ma, allo stesso tempo, bisogna riconoscergli anche una costante ricerca di un “nemico” contro cui scagliarsi ferocemente. Così, se l’anno scorso il “Saddam” di turno è stato Adam Sandler con il suo Jack & Jill, vincitore di tutte le categorie dei Razzie Awards, quello di quest’anno è stato il capitolo finale della saga di Twilight.
Non fraintendetemi, Breaking Dawn Parte 2 è veramente un film di merda, ma visto il trailer di Oogieloves in the Balloon Adventure, come stradiamine si fa a non avergli dato tutti i “premi” e pure 2 calci nel culo?! E visto Breaking Dawn Parte 1 dell’anno scorso (che è ben oltre la semplice defecatio su pellicola!), perché martoriare il film di Adam Sandler (che fa schifo, ma non così tanto), esistendo poi anche un certo The Sitter (da noi Lo spaventapassere…un Razzie per la peggior traduzione per favore!), che è una roba da far cadere dolorosamente le balle anche visto (gratis) in streaming!?
Ma non voglio sembrare troppo antimericano, così lascio a voi l’ultimo giudizio, presentandomi tutti i candidati nelle varie categorie, con tanto di (link per i) trailers per meglio comprendere quanto sia profondo il pozzo del peggio (del peggio).

PEGGIOR FILM
The Twilight Saga: Breaking Dawn Parte 2 – regia di Bill Condon (trailer)
Battleship – regia di Peter Berg (trailer)
Indovina perché ti odio – regia di Sean Anders (trailer)
Una bugia di troppo – regia di Brian Robbins (trailer)
The Oogieloves in the Big Balloon Adventure – regia di Matthew Diamond (trailer qui sotto, perché questo non ve lo dovete perdere!…E anche voi, alla fine, direte: “che brutta fine che ha fatto!”)

PEGGIOR ATTORE
Adam Sandler – Indovina perché ti odio

Nicolas Cage – Ghost Rider – Spirito di vendetta; Solo per vendetta (trailer)
Eddie Murphy – Una bugia di troppo
Robert Pattinson – The Twilight Saga: Breaking Dawn Parte 2
Tyler Perry – Alex Cross (trailer); Good Deeds (trailer)

PEGGIOR ATTRICE
Kristen Stewart – The Twilight Saga: Breaking Dawn Parte 2; Biancaneve e il cacciatore

Katherine Heigl – One for the Money (trailer)
Milla Jovovich – Resident Evil: Retribution (trailer)
Tyler Perry – Madea’s Witness Protection (trailer)
Barbra Streisand – The Guilt Trip (trailer)

PEGGIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
Taylor Lautner – The Twilight Saga: Breaking Dawn Parte 2 

David Hasselhoff – Piranha 3DD (trailer)
Liam Neeson – Battleship; La furia dei titani
Nick Swardson – Indovina perché ti odio
Vanilla Ice – Indovina perché ti odio

PEGGIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
Rihanna – Battleship

Jessica Biel – Quello che so sull’amore (trailer); Total Recall – Atto di forza (trailer)
Brooklyn Decker – Battleship; Che cosa aspettarsi quando si aspetta (trailer)
Ashley Greene – The Twilight Saga: Breaking Dawn Parte 2
Jennifer Lopez – Che cosa aspettarsi quando si aspetta

PEGGIOR REGISTA
Bill Condon – The Twilight Saga: Breaking Dawn Parte 2

Sean Anders – Indovina perché ti odio (That’s My Boy)
Peter Berg – Battleship
Tyler Perry – Good Deeds; Madea’s Witness Protection
John Putch – Atlas Shrugged: Part II (trailer)

PEGGIOR SCENEGGIATURA
Indovina perché ti odio – scritto da David Caspe

Atlas Shrugged: Part II – sceneggiatura di Duke Sandefur, Brian Patrick O’Toole e Duncan Scott, basata sul romanzo di Ayn Rand
Battleship – scritto da Jon e Erich Hoeber, basata sul gioco Battaglia navale
Una bugia di troppo – scritto da Steve Koren
The Twilight Saga: Breaking Dawn Parte 2 – sceneggiatura di Melissa Rosenberg e Stephenie Meyer, basata sul romanzo della stessa Meyer

PEGGIOR COPPIA
Mackenzie Foy e Taylor Lautner – The Twilight Saga: Breaking Dawn Parte 2
I membri del cast di Jersey Shore e I tre marmittoni (trailer)
Robert Pattinson e Kristen Stewart – The Twilight Saga: Breaking Dawn Parte 2
Tyler Perry e Tyler Perry – Madea’s Witness Protection
Adam Sandler e Andy Samberg, Leighton Meester, Susan Sarandon – Indovina perché ti odio

PEGGIOR PREQUEL, REMAKE, RIP-OFF O SEQUEL
The Twilight Saga: Breaking Dawn Parte 2, di Bill Condon
Ghost Rider – Spirito, di vendetta di Mark Neveldine e Brian Taylor
Piranha 3DD, di John Gulager
Red Dawn, di Dan Bradley (trailer)
Madea’s Witness Protection, di Tyler Perry

PEGGIOR CAST
L’intero cast di The Twilight Saga: Breaking Dawn Parte 2

L’intero cast di Battleship
L’intero cast di The Oogieloves in the Big Balloon Adventure
L’intero cast di Indovina perché ti odio
L’intero cast di Madea’s Witness Protection
 
 
 
(LE PERNACCHIE DI) ZIO OSCAR
oscar1
Bella zio!
Dicono i giovini d’oggi, o i tossici che in stazione cercano di spillarti qualche spiccio per “vivere” meglio.
Ma lo zio in questione non è né giovane, né tossico.
Ha 85 anni e il fisico ancora tonico di chi non ha vissuto troppo sregolatamente. Magari è un po’ rigido e poco vestito, ma vogliamo mettere esser placcato d’oro?!
E’ lui, il premio più ambito del cinema, che se ne dica di orsi, leoni e palme: tutti quelli che lavorano nella Settima Arte lo sognano almeno 2 volte a notte, mentre chi invece sogna di fare cinema lo sogna solo una, già impegnato nel sogno di sognare di fare cinema…ehm, Cobb, can you help me!?
Quest’anno ha vinto Argo di Ben Affleck, mentre Ang Lee ha ricevuto la statuetta più ambita dai registi, e la giovane Jennifer Lawrence quella dalle attrici per la sua interpretazione ne Il lato positivo.
Io mi astengo da ogni giudizio, perché, da VERO PROFESSIONISTA, non ho visto nemmeno un film di quelli premiati (e, in calcolo spicciolo, manco uno di quelli semplicemente candidati!).
E mi unisco al vostro “ma allora vaffanculo!”, perché è così brutto amare il cinema e non avere il maledetto tempo (che vola, ma – li mortacci sua – davvero) di vedere uno straccio di film!
Calata la maschera e sputtanatomi del tutto, vi lascio all’elenco di tutti i candidati, con tanto di (link per i) trailers (perché altrimenti esploderebbe il post a mettere qui direttamente i video), e vi rimando al mese prossimo per un altro post gemellato con la rivista M3 Magazine.

MIGLIOR FILM
Argo, regia di Ben Affleck
(trailer)
Django Unchained, regia di Quentin Tarantino (trailer)
Il lato positivo – Silver Linings Playbook, regia di David O. Russell (trailer)
Lincoln, regia di Steven Spielberg (trailer)
Les Misérables, regia di Tom Hooper (trailer)
Re della terra selvaggia, regia di Benh Zeitlin (trailer)
Vita di Pi, regia di Ang Lee (trailer)
Zero Dark Thirty, regia di Kathryn Bigelow (trailer)
Amour, regia di Michael Haneke (trailer)

MIGLIOR REGIA
Ang Lee – Vita di Pi

Michael Haneke – Amour
David O. Russell – Il lato positivo – Silver Linings Playbook
Steven Spielberg – Lincoln
Benh Zeitlin – Re della terra selvaggia

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA
Daniel Day-Lewis – Lincoln

Bradley Cooper – Il lato positivo – Silver Linings Playbook
Hugh Jackman – Les Misérables
Joaquin Phoenix – The Master (trailer)
Denzel Washington – Flight (trailer)

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA
Jennifer Lawrence – Il lato positivo – Silver Linings Playbook

Jessica Chastain – Zero Dark Thirty
Emmanuelle Riva – Amour
Quvenzhané Wallis – Re della terra selvaggia
Naomi Watts – The Impossible (trailer)

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
Christoph Waltz – Django Unchained

Alan Arkin – Argo
Robert De Niro – Il lato positivo – Silver Linings Playbook
Philip Seymour Hoffman – The Master
Tommy Lee Jones – Lincoln

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
Anne Hathaway – Les Misérables

Amy Adams – The Master
Sally Field – Lincoln
Helen Hunt – The Sessions – Gli appuntamenti (trailer)
Jacki Weaver – Il lato positivo – Silver Linings Playbook

MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE
Quentin Tarantino – Django Unchained

Wes Anderson e Roman Coppola – Moonrise Kingdom – Una fuga d’amore (trailer)
Mark Boal – Zero Dark Thirty
John Gatins – Flight
Michael Haneke – Amour

MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE
Chris Terrio – Argo

Lucy Alibar e Benh Zeitlin – Re della terra selvaggia
Tony Kushner – Lincoln
David Magee – Vita di Pi
David O. Russell – Il lato positivo – Silver Linings Playbook

MIGLIOR FILM STRANIERO
Amour, regia di Michael Haneke (Austria)

Kon-Tiki, regia di Joachim Roenning, Espen Sandberg (Norvegia) (trailer)
No, regia di Pablo Larraín (Cile) (trailer)
A Royal Affair (En kongelig affære), regia di Nikolaj Arcel (Danimarca) (trailer)
War Witch (Rebelle), regia di Kim Nguyen (Canada) (trailer)

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE
Ribelle – The Brave, regia di Mark Andrews e Brenda Chapman
(trailer)
Frankenweenie, regia di Tim Burton (trailer)
ParaNorman, regia di Sam Fell e Chris Butler (trailer)
Pirati! Briganti da strapazzo, regia di Peter Lord e Jeff Newitt (trailer)
Ralph Spaccatutto, regia di Rich Moore (trailer)

MIGLIOR FOTOGRAFIA
Claudio Miranda – Vita di Pi

Roger Deakins – Skyfall (trailer)
Janusz Kaminski – Lincoln
Seamus McGarvey – Anna Karenina (trailer)
Robert Richardson – Django Unchained

MIGLIOR DESIGN (SCENOGRAFIA)
Rick Carter e Jim Erickson – Lincoln

Sarah Greenwood e Katie Spencer – Anna Karenina
David Gropman e Anna Pinnock – Vita di Pi
Dan Hennah, Ra Vincent e Simon Bright – Lo Hobbit – Un viaggio inaspettato (trailer)
Eve Stewart e Anna Lynch-Robinson – Les Misérables

MIGLIOR MONTAGGIO
William Goldenberg – Argo

Jay Cassidy e Crispin Struthers – Il lato positivo – Silver Linings Playbook
Michael Kahn – Lincoln
Tim Squyres – Vita di Pi
Dylan Tichenor e William Goldenberg – Zero Dark Thirty

MIGLIOR COLONNA SONORA
Mychael Danna – Vita di Pi

Alexandre Desplat – Argo
Dario Marianelli – Anna Karenina
Thomas Newman – Skyfall
John Williams – Lincoln

MIGLIOR CANZONE
Skyfall, musica e parole di Adele Adkins e Paul Epworth – Skyfall
(video)
Before My Time, musica e parole di J. Ralph – Chasing Ice (video)
Everybody Needs A Best Friend, musica e parole di Walter Murphy e Seth MacFarlane – Ted (video)
Pi’s Lullaby, musica e parole di Mychael Danna e Bombay Jayashri – Vita di Pi (video)
Suddenly, musica e parole di Claude-Michel Schönberg, Herbert Kretzmer e Alain Boublil – Les Misérables (video)

MIGLIORI EFFETTI SPECIALI
Bill Westenhofer, Guillaume Rocheron, Erik-Jan De Boer e Donald R. Elliott – Vita di Pi

Joe Letteri, Eric Saindon, David Clayton e R. Christopher White – Lo Hobbit – Un viaggio inaspettato
Cedric Nicolas-Troyan, Philip Brennan, Neil Corbould e Michael Dawson – Biancaneve e il cacciatore (trailer)
Janek Sirrs, Jeff White, Guy Williams e Dan Sudick – The Avengers (trailer)
Richard Stammers, Trevor Wood, Charley Henley e Martin Hill – Prometheus (trailer)

MIGLIOR SONORO
Les Misérables – Andy Nelson, Mark Paterson e Simon Hayes

Argo – John Reitz, Gregg Rudloff e Jose Antonio Garcia
Lincoln – Andy Nelson, Gary Rydstrom e Ronald Judkins
Skyfall – Scott Millan, Greg P. Russell e Stuart Wilson
Vita di Pi  – Ron Bartlett, D.M. Hemphill e Drew Kunin

MIGLIOR MONTAGGIO SONORO
Skyfall – Per Hallberg e Karen Baker Landers
Zero Dark Thirty – Paul N.J. Ottosson

Argo – Erik Aadahl e Ethan Van der Ryn
Django Unchained – Wylie Stateman
Vita di Pi – Eugene Gearty e Philip Stockton

MIGLIORI COSTUMI
Anna Karenina – Jacqueline Durran

Biancaneve – Eiko Ishioka (trailer)
Biancaneve e il cacciatore – Colleen Atwood
Lincoln – Joanna Johnston
Les Misérables – Paco Delgado

MIGLIOR TRUCCO E ACCONCIATURA
Les Misérables – Lisa Westcott e Julie Dartnell

Hitchcock – Howard Berger, Peter Montagna e Martin Samuel (trailer)
Lo Hobbit – Un viaggio inaspettato – Peter Swords King, Rick Findlater e Tami Lane

MIGLIOR DOCUMENTARIO
Searching for Sugar Man, regia di Malik Bendjelloul
(trailer)
5 Broken Cameras, regia di Emad Burnat e Guy Davidi (trailer)
The Gatekeepers, regia di Dror Moreh (trailer)
How to Survive a Plague, regia di David France (trailer)
The Invisible War, regia di Kirby Dick (trailer)

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO DOCUMENTARIO
Inocente, regia di Sean Fine e Andrea Nix Fine
(tailer)
Kings Point, regia di Sari Gilman (trailer)
Mondays at Racine, regia di Cynthia Wade (trailer)
Open Heart, regia di Kief Davidson (trailer)
Redemption, regia di Jon Alpert e Matthew O’Neill (trailer)

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO
Curfew, regia di Shawn Christensen
(trailer)
Asad, regia di Bryan Buckley (trailer)
Buzkashi Boys, regia di Sam French (trailer)
Death of a Shadow, regia di Tom Van Avermaet (trailer)
Henry, regia di Yan England (trailer)

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO D’ANIMAZIONE
Paperman, regia di John Kahrs (trailer)
Adam and Dog, regia di Minkyu Lee (trailer)
Fresh Guacamole, regia di PES (trailer)
Head over Heels, regia di Timothy Reckart (trailer)
The Simpsons: The Longest Daycare, regia di David Silverman (trailer)
 

 

Leave A Response »