SONGSTELLER: “I SEE YOU”, JUTTY RANX

Pretend Rocker 9 marzo 2013 2

Ho validi motivi per proporvi questo fantastico – seppur strano – duo che sta imperversando nelle radio italiane e in tutto il resto dell’Europa, da un mesetto almeno. Il primo: ho notato con piacere che l’articolo di Asaf Avidan rimane uno degli articoli più letti. Ho pensato quindi di parlarvi di qualcosa che fosse altrettanto interessante dal punto di vista musicale, data la combinazione di suoni, e innovativo. Il secondo: hanno suonato a Bologna al Cassero[1] mercoledì 27 febbraio, proponendo il loro nuovissimo album, in una serata imperdibile tra lustrini e dj set di gran classe[2].

Eccomi di nuovo tra voi, Rockers!

I finlandesi fiordi ghiacciati e le calde spiagge caraibiche dell’isola di Giamaica. L’aurora boreale e la depressione tropicale. L’“onda” dell’architettura organica e l’imponente architettura georgiana (con ai suoi piedi misere ma folkloristiche bancarelle). Eppure questi due popoli così lontani, sia geograficamente che culturalmente, hanno trovato un loro punto di incontro nella musica. Complice, come sempre, gli Stati Uniti d’America e più precisamente Los Angeles, California. In realtà, le notizie sul web sui Jutty Ranx sono ancora pochissime, ma sono sicura che appena uscirà l’album, qualcuno aggiungerà una voce su di loro nella nota enciclopedia gratuita online. Andiamo con ordine.

Justin Taylor e Jaakko Manninen si conoscevano già dal 2009, quando i Beats and Styles[3] – allora gruppo di Jaakko – inclusero nel loro sesto album, Schizosonic, il brano “Friend”[4] dove, per interpretarla, fu scelta la voce di Justin, cantante musicista dalle origini giamaicane e neozelandesi. Il pezzo fu poi il singolo che servì alla promozione del cd dopo il quale, nonostante l’ennesimo riconoscimento, i Beats and Styles non produssero più nulla. È qui che nasce la collaborazione tra Justin, detto anche Jutty, e Jaakko: questa miscela esplosiva tra pop, elettronica e ritmi caraibici, sta facendo ballare il mondo. Con grande onore poi, posso dirvi ufficialmente che “I See You” è stata concepita proprio qui, nella nostra terra. Jaakko, in un lampo di genio, si trova a comporre una nuova melodia in un hotel italiano nel quale erano stati bloccati[5] una notte; corre da Jutty il quale coglie al volo il motivo e lo impreziosisce con le parole e il suo inconfondibile stile funky. È subito hit. Video fatto con una vecchia cinepresa di Jaakko, con una minima spesa, e ora il duo è meritatamente invitato insieme alla sua band per esibirsi nei più prestigiosi locali groove di tutto il mondo[6].

“In I See You di Justin Taylor e Jaakko Manninen, prodotto dalla lable Suryamusica, per la regia di Jaakko Manninen, suonano e cantano i Jutty Ranx”.


NOTE

[1] Per tutte le info vi rimando direttamente al sito del Cassero e all’invito sul noto social network Facebook: http://www.cassero.it, http://www.facebook.com/events/474868752561631/?ref=22

[2] Pare sia stato un successone l’esibizione che hanno avuto il 21 febbraio al Terrazza Aperol di Milano.

[3] Altra coppia di enigmatici dj: DJ Control, il nostro Jaakkon, e DJ Alimo, all’anagrafe Asmo Soivio. Il loro progetto musicale è un buon bilanciamento tra elettronica, groove, dance; si diversificano nelle performance live in quanto prevedono l’uso di strumenti e non basi preregistrate. A seguito il link su Youtube per vedere l’intervista e avere più informazioni a riugardo: http://www.youtube.com/watch?v=flRm1Czr9CY

[4] Come sempre, a voi direttamente il link del video: http://www.youtube.com/watch?v=r5H3BL-k0JU

[5] Con grande rammarico, non sono riuscita a trovare il motivo…

[6] Live from San Diego http://www.deejay.it/dj/music/artist/special/video/2072/6882/Jutty-Ranx


I SEE YOU TI VEDO
   
You were never young, my love
I can tell, not by the way that you smell
But by the way you move your tongue, my love
Somebody shake me
What can I do?
Am I in love with The Night? Am I in love with you?
Will you take what I’ve got?
Will we die on the spot?
Too soon to say
What’s your name, anyway?
Non sei mai stata giovane, amore mio
Lo posso dire, non dal tuo odore
Ma dal modo in cui muovi la lingua, amore mio
Qualcuno mi smuova
Cosa posso fare?
Sono innamorato della Notte? Sono innamorato di te?
Ti prenderai ciò che possiedo?
Moriremo a questo punto?
Troppo presto per dirlo,
Come ti chiami comunque?
   
You make me make moves
I see you, you know I see you
I break through to get to you
It’s so true, it’s so true
I see you, you know that I see you
And you know that it don’t cost a thing
For us to see this through
Tu mi fai desiderare di migliorarmi
Ti vedo, so che sai che ti vedo
Faccio di tutto per arrivare a te
È così vero, è così vero
Ti vedo, so che sai che ti vedo
E sai che non ci costa nulla capirlo
Quando sei apparsa nella mia visuale
   
When you came into focus
How could I pretend I didn’t notice?
An incision when you looked back
You gave me tunnel vision right through the pack
Will you take what I’ve got?
Will we die on the spot?
Too soon to say
What’s your name, anyway?
Quando sei arrivata nella mia visuale
Come potevo fingere di non notarti?
È stata come un’incisione quando ti sei girata
E mi hai fatto avere una visione attraverso tutto quanto
Ti prenderai ciò che possiedo?
Moriremo in questo punto?
Troppo presto per dirlo,
Come ti chiami comunque?
   
You make me make moves
I see you, you know I see you
I break through to get to you
It’s so true, it’s so true
I see you, you know that I see you
And you know that it don’t cost a thing
For us to see this through
Tu mi fai desiderare di migliorarmi
Ti vedo, so che sai che ti vedo
Faccio di tutto per arrivare a te
È così vero, è così vero
Ti vedo, so che sai che ti vedo
E sai che non ci costa nulla capirlo
Quando sei apparsa nella mia visuale
   
I crossed the party line
And lost it just to find it
All the people fall upon the beat and get behind it
I want you to myself
Can we take this somewhere else?
My heart’s an open book and you just took it off the shelf
Ho superato il limite
E mi sono perso nel trovarlo
Tutte le persone trovano il ritmo e dopo lo lasciano
Ti voglio tutta per me
Possiamo andare da qualche altra parte?
Il mio cuore è un libro aperto e tu l’hai appena tolto dallo scaffale
   
You make me make moves
I see you, you know I see you
I break through to get to you
It’s so true, it’s so true
I see you, you know that I see you
And you know that it don’t cost a thing
For us to see this through
Tu mi fai desiderare di migliorarmi
Ti vedo, so che sai che ti vedo
Faccio di tutto per arrivare a te
È così vero, è così vero
Ti vedo, so che sai che ti vedo
E sai che non ci costa nulla capirlo
Quando sei apparsa nella mia visuale

 


Fonti:
http://en.wikipedia.org/wiki/Beats_and_Styles
http://www.juttyranx.com/
http://www.facebook.com/juttyranx
http://themusicportrait.com/2013/02/22/jutty-ranx-intervista/
http://www.rockol.it/news-446045/Jutty-Ranx-il-nuovo-singolo-%C3%A8-’I-see-you’,-guarda-qui-il-video
http://www.mymi.it/info/2667/jutty-ranx/
http://www.lospettacolodevecontinuare.com/2013/02/jutty-ranx-milano-in-terrazza-il-duo-di.html


 

2 Comments »

  1. Lorina 9 marzo 2013 at 15:13 - Reply

    Sempre un piacere leggere gli approfondimenti musicali di songteller!
    Grazie Pretend Rocker!!

  2. Pretend Rocker 11 marzo 2013 at 11:59 - Reply

    E’ un piacere, grazie a te Lorina!

Leave A Response »